04/10/2023

Concorso Ama 2023, bando per 100 apprendisti

Ama ha aperto un nuovo bando di concorso per l’assunzione di 100 apprendisti addetti spazzamento e raccolta con l’ausilio di veicoli. I nuovi profili si occuperanno quindi dello spazzamento manuale e delle attività correlate, come la vuotatura dei cestini e la raccolta delle foglie, oltre che della raccolta porta a porta e automatizzata. Inoltre, gli addetti potrebbero essere impiegati anche per attività di informazione, al fine di educare i cittadini al corretto smaltimento dei rifiuti.

Il bando è stato avviato solo il 2 ottobre, e sarà possibile candidarsi soltanto fino alle ore 17 del 16 ottobre.

Per il concorso Ama 2023 sono richiesti alcuni requisiti generali, comuni alla maggior parte dei bandi di concorso, nel dettaglio:

  • Cittadinanza italiana o di altro Stato europeo/essere familiari di un cittadino Ue provvisti di permesso di soggiorno permanente o diritto di soggiorno/cittadini di paesi terzi titolari del permesso di soggiorno Ue di lungo periodo o aventi status di rifugiati;
  • pieno dei diritti civili e politici in Italia e negli Stati di cittadinanza o provenienza;
  • essere iscritti alle liste elettorali di un Comune italiano (per i soli cittadini italiani ovviamente);
  • non aver riportato condanne penali che “incidono sulla moralità professionale” (circostanza valutata dalla commissione) né essere sottoposti a misure cautelari, interdizione, inabilitazione, amministrazione di sostegno, provvedimenti di prevenzione e sicurezza;
  • non aver subito licenziamenti per l’insufficiente rendimento o per l’ottenimento dell’impiego con mezzi fraudolenti;
  • non avere conflitti di interessi con Ama o i suoi soci (interessi legati a un’attività professionale svolta negli ultimi 2 anni o al rapporto di parentela con gli organi di governo dell’azienda);
  • disponibilità a iniziare a lavorare non oltre 1 mese dall’esito della candidatura;
  • non essere in lite con Ama, società controllate o partecipate dai Soci, né con Roma Capitale;
  • possedere l’idoneità fisica alle mansioni.

Veniamo ora ai requisiti specifici richiesti dal bando:

  • Età compresa tra 19 anni e 29 anni e 364 giorni;
  • patente di guida B valida;
  • diploma di scuola secondaria superiore (o titolo equipollente);
  • non avere precedenti esperienze lavorative o di apprendistato nello stesso inquadramento contrattuale.

Tutti i requisiti devono essere posseduti dal candidato alla scadenza del bando e al momento di presentazione della domanda, oltre che per tutta la procedura di concorso. La mancanza di anche uno solo dei requisiti comporta l’esclusione dal concorso o la decadenza dell’assunzione (potrebbero infatti essere verificati anche in un secondo momento).

Al fine dell’assunzione bisogna superare la procedura di selezione che si basa sul possesso dei requisiti in oggetto nel bando e sul punteggio aggiuntivo per l’accertamento dei titoli (fino a un massimo di 43 punti). In particolare, alcune qualificazioni e alcuni titoli conferiscono punti aggiuntivi.

  • Patente di guida C: +15 punti;
  • possesso della Carta di qualificazione del conducente: +30 punti;
  • possesso della certificazione Ecdl: +5 punti;
  • qualificazione Cefr della lingua inglese (da un ente riconosciuto) con livello uguale o superiore a A1: +5 punti (anche in caso di più titoli);
  • residenza nel Comune di Roma: +3 punti;
  • residenza nella Provincia di Roma: +2 punti;
  • residenza nella Regione Lazio: +1 punto.

A parità di punteggio viene data priorità ai candidati di maggiore età anagrafica. La graduatoria rimarrà comunque in vigore fino ad aprile 2024 e potrà servire a coprire posti vacanti di profili analoghi. In particolare, il concorso Ama 2023 prevede l’assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante volto all’ottenimento della qualifica di operaio addetto spazzamento e raccolta con l’ausilio di veicoli. L’inquadramento contrattuale corrisponde al livello 2B del Ccnl vigente dei Servizi ambientali, di cui si riportano i punti principali.

  • Retribuzione base: 18.760,44 euro.
  • Aumenti periodici anzianità (6 scatti): 1.271,52 euro.
  • Edr ex Prot. 31/7/92: 123,96 euro.
  • Elemento di copertura economica: 51,24 euro.
  • Indennità integrativa: 360 euro.
  • Edr festivi: 131,55 euro.
  • Indennità area conduzione: 131,55 euro.
  • Totale elementi retributivi annui: 20.698,71 euro.

Per fare domanda è necessario accedere alla piattaforma “IoLavoroNelpubblico” con Spid oppure completando la registrazione e aprire la sezione dedicata alle candidature, avendo cura di verificare i dati prima di inoltrarla. Si riceverà quindi la ricevuta in formato pdf che dovrà essere stampata, firmata e scannerizzata per allegarla nella sezione dedicata.

Si tratta del pulsante “Allega la tua domanda di selezione firmata” imprescindibile quando non è stato effettuato l’accesso con l’identità digitale. In ogni caso, si riceverà un’e-mail di conferma per l’attestazione della candidatura, purché sia inviata prima del termine (le ore 17 del 16 ottobre).

Keep in touch.

Hai bisogno di informazioni?
Contattaci adesso! Clicca sul pulsante qui di seguito per avere tutti i nostri contatti o compilare un modulo di richiesta informazioni. Un nostro incaricato ti contatterà quanto prima e sarà a tua completa disposizione, per informarti sul mondo E-Learning Formazione.