05/03/2024

Bando per lavorare in comune: concorso Asmel 2024

Concorso Asmel 2024, il nuovo bando verrà pubblicato in primavera. 

Il maggior vantaggio di questo concorso è dovuto dalla semplicità della selezione che prevede una sola prova scritta; vi è poi il fatto che per alcuni profili professionali si può partecipare anche solo con la licenza media.

Tuttavia, va sottolineato che superare il concorso Asmel non dà automaticamente la possibilità di lavorare nei Comuni. Chi vince il concorso viene inserito in una graduatoria specialeda cui gli enti locali possono selezionare il personale di cui hanno bisogno.

Nonostante non dia accesso diretto al lavoro, il concorso Asmel negli anni è stato viatico per lavorare in Comune: basti pensare che l'ultima selezione bandita nel 2023 ha permesso - secondo i dati ufficiali svelati dall’azienda - l’assunzione di oltre 430 persone, mentre altre 300 lo saranno nei prossimi mesi.

Chi partecipa al concorso, e lo supera, viene inserito in un’apposita graduatoria (senza ordine) valida per tre anni. Da qui la possibilità di partecipare agli interpelli dei Comuni aderenti all’accordo, delle selezioni riservate con elevate probabilità di essere assunti (a tempo determinato o indeterminato dipende dall’offerta di lavoro).

I numeri sono tutti dalla parte di Asmel: nel 2023 ha favorito l’assunzione di oltre 700 persone.

Senza dimenticare poi il vantaggio di un’assunzione in tempi record: infatti, per il reclutamento dei candidati inseriti in graduatorie, ci vogliono 4-5 settimane (a partire dalla data di interpello).

Per il prossimo concorso verranno confermate le 31 figure professionali che sono state oggetto di selezione nel 2023, quali: 

  • Direttivo informatico, Cat. D
  • Direttivo agronomo, Cat. D
  • Informatico, Cat. C
  • Tecnico geometra, Cat. C
  • Direttivo tecnico, Cat. D
  • Direttivo di vigilanza, Cat. D
  • Direttivo contabile, Cat. D
  • Amministrativo contabile, Cat. C
  • Esperto di rendicontazione, Cat. D
  • Educatore asilo nido, Cat. C
  • Direttivo assistente sociale, Cat. D
  • Istruttore vigilanza, Cat. C
  • Direttivo amministrativo-contabile, Cat. D
  • Direttivo amministrativo, Cat. D
  • Istruttore amministrativo, Cat. C
  • Istruttore Direttivo/Funzionario Farmacista, Cat. D
  • Istruttore Direttivo/Funzionario Tecnico Ingegnere Ambientale, Cat. D
  • Istruttore Direttivo/Funzionario Avvocato, Cat. D
  • Istruttore Direttivo/Funzionario Psicologo, Cat. D
  • Istruttore Direttivo Comunicazione e Gestione Eventi, cat D
  • Istruttore Turistico – Cat. C
  • Istruttore Comunicazione – Cat. C
  • Istruttore Contabile – Cat. C
  • Messo notificatore – Cat. B
  • Collaboratore amministrativo – Cat. B
  • Collaboratore tecnico giardiniere – Cat. B
  • Collaboratore tecnico elettricista – Cat. B
  • Collaboratore tecnico falegname – Cat. B
  • Collaboratore tecnico muratore – Cat. B
  • Collaboratore tecnico idraulico – Cat. B
  • Autista Scuolabus – Cat. B

A queste se ne dovrebbero aggiungere altre, sulle quali Asmel non è scesa nel dettaglio.

requisiti variano in base al profilo per il quale si concorre. 

Il concorso Asmel è tra i più semplici: per essere inserito nell’apposito elenco basta superare una prova con 60 domande a risposta multipla: 30 quesiti sulle materie che riferiscono al proprio profilo professionale, 25 su materie comuni. A queste si aggiungono 5 domande di tipo “situazionale”.

Per superare la prova basta ottenere un punteggio pari a 7 su 10; non è necessaria una prova perfetta, in quanto nella graduatoria non ci sono ordini. Tutti i candidati quindi avranno le stesse chance di essere assunti, dando prova del meglio di sé durante l’interpello comunale.

 

Keep in touch.

Hai bisogno di informazioni?
Contattaci adesso! Clicca sul pulsante qui di seguito per avere tutti i nostri contatti o compilare un modulo di richiesta informazioni. Un nostro incaricato ti contatterà quanto prima e sarà a tua completa disposizione, per informarti sul mondo E-Learning Formazione.